martedì 22 maggio 2012

Europeo - Amsterdam: Nespoli e la squadra maschile miglior punteggio delle qualificazioni

Buona partenza degli arcieri azzurri nella prima giornata dei Campionati Europei di Amsterdam.



Comincia con il piede giusto la ventesima edizione dei Campionati Europei di Tiro con l'Arcodi Amsterdam. La manifestazione ha preso il via oggi con la gara di qualifica che ha determinato gli accoppiamenti per le eliminatorie individuali a scontri diretti di domani.

Mauro Nespoli ha raggiunto il miglior punteggio nel ricurvo maschile (primo con 674 punti) e questo gli permetterà di saltare i primi due turni eliminatori (quarantottesimi e ventiquattresima) passando direttamente ai sedicesimi di finale. Anche il vicecampione europeo Michele Frangillipartirà direttamente dai sedicesimi grazie al quinto punteggio (660). L'olimpionico Marco Galiazzo (quindicesimo con 655) affronterà invece ai quarantottesimi il bulgaro Hristo Hristov.

Nella prova a squadre il trio azzurro si è classificato primo in classifica con 1989 punti e sfiderà giovedì 24 agli ottavi la Bulgaria (Hristov Y., Hristo H., Velikov).

In campo femminile Natalia Valeeva ha ottenuto il sesto punteggio (641) e tirerà direttamente ai sedicesimi di finale. La griglia del tabellone prevede purtroppo un possibile scontro tra l'arciera azzurra di origini moldave e la barlettana Pia Lionetti: l'atleta dell'Aeronautica, trentottesima con 616 punti, tirerà nei ventiquattresimi con la rumena Simona Bancila e se passasse il turno giovedì affronterebbe proprio la compagna di squadra. L'arciera trentina Jessica Tomasi(trentaduesima con 621), anche lei in forza all'Aeronautica, se la vedrà invece ai ventiquattresimi con la svizzera Valentine De Giuli.

La squadra italiana (ottava con 1878 punti) affronterà negli ottavi la Polonia (Szukalska, Lesniak, Wyczechowska) mentre nella prova a squadre miste (l'Italia è campione uscente con il duo Galiazzo-Valeeva) gli azzurri Mauro Nespoli e Natalia Valeeva, che guidano la classifica con 1315 punti, tireranno domani negli ottavi con la Slovenia (Strajhar, Tomat).

Fonte: FITARCO