venerdì 25 maggio 2012

NEWS XX Campionato Europeo - Amsterdam 2012


IN TOTALE PER L’ITALIA 6 FINALI ORO E 1 PER IL BRONZO

Gli avieri azzurri Frangilli, Galiazzo e Nespoli per l’oro con l’Olanda.

Nel compound il trio femminile (Anastasio, Longo, Tonioli) per l’oro con la Germania.

Nel compound individuale Sergio Pagni e Anastasia Anastasio in finale per l’oro contro Damsbo (Den) e Berger (Ger). Marcella Tonioli per il bronzo con la Lebecque (Fra).

Al termine delle eliminatorie individuali e a squadre ai Campionati Europei Targa di Amsterdam (Ola) l’Italia ha raggiunto altre 4 finali che valgono il titolo continentale: il trio olimpico maschile composto dagli avieri Michele Frangilli, Marco Galiazzo e Mauro Nespoli si giocheranno l’oro contro i padroni di casa dell’Olanda, mentre il terzetto compound femminile, con Anastasia Anastasio, Laura Longo e Marcella Tonioli, punta al gradino più alto del podio contro la Germania. Nell’individuale finale per l’oro nel compound per Sergio Pagni e Anastasia Anastasio, mentre Marcella Tonioli punterà al bronzo.



A queste finali si aggiungono i match per il titolo continentale a squadre miste conquistati ieri da Nespoli-Valeeva nel ricurvo contro la Polonia (Nowak, Szukalska) e Pagni-Tonioli nel compound contro l’Olanda (Elzinga, Van Caspel).
In totale l’Italia sabato si giocherà 6 finali per l’oro e 1 per il bronzo.
Il trio azzurro (vicecampione europeo a Rovereto 2010 con Di Buò, Galiazzo, Nespoli) tenterà l’assalto all’oro sabato con Michele Frangilli, Marco Galiazzo e Mauro Nespoli. Sarà una sfida difficile, visto che gli italiani affronteranno i padroni di casa dell’Olanda (Van Der Ven, Van Den Berg, Van Den Oever). I tre avieri hanno superato agli ottavi la Bulgaria 212-205, ai quarti la Turchia 216-205 e in semifinale la Gran Bretagna 216-213. Il bronzo è andato all’Ucraina che ha battuto i britannici 204-200.

Meno soddisfazioni nell’individuale. Mauro Nespoli è stato l’azzurro ad arrivare più vicino ai
match per il podio. L’aviere di Voghera ha interrotto la sua corsa ai quarti di finale, fermato dall’Ucraina Ivashko per 6-4, dopo che aveva battuto ai 16esimi Wills (Gbr) 6-2 e agli ottavi
Marusau (Blr) 7-3. Il padovano Marco Galiazzo è stato eliminato ai 16esimi da Floto (Ger) per 6-4, mentre il gallaratese Michele Frangilli si è fermato agli ottavi con Weiss (Den), vincente per 6-2.

La finale per il titolo se la giocheranno Van Der Ven (Ola) e Strajhar (Slo), mentre Ivashko (Ucr) affronterà per il bronzo Faucheron (Fra).

Nella sfida tutta italiana del ricurvo femminile, la barlettana Pia Lionetti ha avuto la meglio ai
sedicesimi sulla compagna di squadra Natalia Valeeva vincendo 6-5 dopo un emozionante
spareggio concluso 10-10. La freccia dell’arciera dell’Aeronautica, più vicina alla X, le ha permesso di arrivare agli ottavi, dove però è stata eliminata dalla Preimann (Est) 6-4. L’avventura di Jessica Tomasi è invece terminata ai 16esimi per mano della Stepanova (Rus), vincente 6-0.

FEDERAZIONE ITALIANA TIRO CON L’ARCO
www.fitarco-italia.org

La finale che vale il titolo sarà tra Folkard (Gbr) e Perova (Rus). Bronzo tra Christiansen (Den) e Cotry (Fra).

Nella prova a squadre le azzurre sono state battute dalla Spagna ai quarti per 204-195. Le iberiche si giocheranno l’oro contro la Francia. Bronzo per la Germania vincente sulla Danimarca 197-196.

Nel compound maschile il vicecampione europeo Sergio Pagni può puntare al gradino più alto del podio contro il danese Martin Damsbo. Il suo percorso è stato contraddistinto da un doppio spareggio ai 16esimi contro Jarvenpaa (Fin): il match è concluso sul 145-145, ma non è bastata la prima freccia di spareggio per decretare il vincitore (10-10): con il secondo dardo Pagni ha centrato nuovamente il 10, facendo meglio dell’avversario (9) ed ha proseguito la sua corsa vincendo agli ottavi con Genet (Fra) 148-146, ai quarti con Deloche (Fra) 147-145 e in semifinale con Titscher (Ger) 145-138. Quest’ultimo affronterà per il bronzo Sigauskas (Ltu).

Luigi Dragoni è stato invece eliminato agli ottavi da Moser (Aut) 147-145.

Nella prova a squadre l’Italia si è fermata ai quarti contro la Gran Bretagna, vincente 227-224. Il trio inglese si disputerà l’oro con la Francia, mentre il bronzo lo ha vinto l’Olanda sul Belgio (226-216).

A fare meglio di tutti sono state però le azzurre compound. Nella prova a squadre l’Italia, vicecampione europea con Anastasio, Longo e Salvi, può tirare le frecce che valgono il titolo continentale: Anastasia Anastasio, Laura Longo e Marcella Tonioli se la vedranno con la  Germania (Berger, Weihe, Mikala). Il trio italiano ha battuto ai quarti la Finlandia 222-210 e in semifinale la Francia 222-219. Proprio le transalpine si sono aggiudicate il bronzo contro la Russia (223-221).

Una medaglia sicura e due possibili podi nell’individuale compound femminile: Anastasia
Anastasio si è guadagnata l’accesso alla finale oro contro Kristina Berger (Ger) e Marcella
Tonioli la sfida che vale il bronzo contro Pascale Lebecque (Fra).

L’arciera di Tarquinia è arrivata a giocarsi il titolo continentale dopo aver sconfitto ai 16esimi la Stanieczek (Pol) 143-139, agli ottavi dopo lo spareggio la Danielsson (Swe) 141-141 (10-6), ai quarti la Markovic (Ola) 144-138 e in semifinale la Lebecque (Fra) 146-138.

La Tonioli ha battuto ai 16esimi la Clarck (Gbr) 144-143, agli ottavi la Cherkashneva (Rus) 143-142, ai quarti la Buden (Cro) 144-142 ed è poi stata superata in semifinale dalla Berger (Ger) 144-142. Si è invece fermata ai 16esimi Laura Longo battuta dalla Oleksejenko (Lat) 144-141.

PROGRAMMA DI GARA
Il programma di gara prevede per domani, venerdì 25 maggio, una giornata interamente dedicata alla Gara di Qualificazione Olimpica che mette in palio 3 pass individuali. Sabato 26 maggio si disputeranno invece tutte le finali individuali e a squadre che valgono il titolo continentale.